fbpx
reportSPINNING

SPINNING INSHORE Spigola BIG carango black minnow e BASSA PRESSIONE!

Non un momento a caso, non un giorno qualunque, succede di riuscire a far coincidere la scaduta o quasi, con la bassa pressione, ma soprattutto con il giorno libero… succede e quando succede può uscirci la SPIGOLA! E non solo!

Per far si che queste condizioni si possano accavallare una dietro l’altra serve che si ripetano con frequenza, insomma, bisogna essere nel periodo giusto, appunto, l’inverno!

Bassa pressione, mareggiata e scaduta in questo periodo sono abbastanza frequenti, la maestralata o la tramontana, magari un grecale forte… possono irrompere nella “quotidianità” del fine settimana, anche con frequenza e quando succede invece di pensare al caminetto… bisogna agire!

LEGGI ANCHE>>>Cali barometrici, pesci frenetici! Soprattutto spigole!

Il calo barometrico e la scaduta

La previsione meteo, come più volte detto, è essenziale anche in funzione di programmazione ovvero sapere cosa andare a fare e soprattutto dove.

Una delle condizioni nelle quali trovo più attività è il crollo barico o calo barometrico, per avere un quadro di questa condizione sempre a portata di mano ho acquistato anche un orologio (lo vedremo presto in azione) dotato di sensori fra i quali il barometro.

Articoli correlati

In genere le condizioni favorevoli all’attività dei pesci, dalla mia esperienza sono 3, prima fra tutte metto la pressione atmosferica, seconda la scaduta e terza luna/marea (dipende anche da cosa andiamo ad insidiare questa classifica), nella battuta che vado a descrivervi avevo due condizioni a favore, la scaduta, appena iniziata ed il crolo barometrico, naturalmente c’è una quarta condizione, il tempo di poter andare a pesca… c’era via!

Il vento dominante

I giorni precedenti alla scaduta (che come vedrete dal video era appena iniziata) si era alzata una bella tramontana, che come al solito inizia, si alza per bene, rimane stabile almeno un giorno e poi scade, non è matematica,. ma quasi sempre è cos’, ora più ora meno.

Questa semi certezza (nella pesca e nel meteo non esistono certezze!) permette una scelta più o meno ponderata dello spot e quindi anche delle esche che ci porteremo dietro, infatti per l’occasione abbiamo selezionato uno spot che avevamo gia visto qui>>>A spinning, fuori dal solito! -anche questa volta la nostra esperienza non ci ha tradito, anche perché bisogna spostarsi!

Tramontana è il nome usato in vari paesi europei per indicare un vento freddo proveniente da nord, e talvolta per indicare il punto cardinale di provenienza. Da wikipedia

secondo la tradizione, e tutti i dizionari e enciclopedie, il nome deriva dalla locuzione latina intra montes o trans montes (ovvero al di là dei monti) riferita al fatto che spira dal cuore delle Alpi, ovvero dal nord storicamente conosciuto dai romani.

Scelta dello Spot e degli artificiali.. per la spigola

Esposizione dello spot al vento ed al moto ondoso

La scelta dello spot in questo caso non potrà prescindere da quanto detto prima, ovvero dalla sua esposizione in base al vento (la tramontana nel nostro caso e la sua scaduta), questione davvero importante e che non possiamo lasciare al caso, con un vento ben definito, come quello della battuta in questione, bisognava scegliere una spiaggia non troppo esposta a questo vento ed alle onde da esso generate.

La fortuna vuole che io viva in un territorio che forma un golfo, quindi… basta girare per avere diverse esposizioni con lo stesso vento, sfortunatamente in caso di tramontana devo spostarmi parecchio, ma questo per me non ha mai rappresentato un vero problema!

La scelta degli artificiali

Veniamo alla scelta degli artificiali, di solito, metto nella mia nuova sling bag daiwa un buon corredo per affrontare svariate situazioni, se conosco bene lo spot dove sto andando e quali condizioni troverò o credo di trovare… allora mi concentro con artificiali specifici alla condizione da affrontare ed allo spot.

In questo caso ho caricato in borsa molte gomme, le mie preferite i black minnow, perchè questo spot mi ha sempre dato ottimi risultati utilizzandole anche in passato, solo che bisogna utilizzare delle accortezze, la corrente con la risacca è sempre molto forte, serve peso, quindi armo sia le 70 che le 90 con testine extra deep

LEGGI ANCHE>>>BLACK MINNOW la scelta delle TESTINE

Il black minnow da 90 armato con testina extra deep permette non solo di contrastare la corrente, ma anche il vento contrario nel lancio, una vera risorsa in determinate condizioni.

Naturalmente ho messo anche i miei amati jerk e long jerk, ma senza esagerare nella misura tenendomi maggiormente sulle misure 140 come massimo, un paio di 175 li ho messi, ma praticamente non li utilizzo mai in questo spot… ma averli mi fa sentire più sicurio!

Alba o Tramonto?

Preferisco sempre l’alba, anche se non disdegno il tramonto, ma sapere che si passa dalla notte al giorno e non il contrario è per me una spinta maggiore a sacrificare magari l’unico giorno di riposo della settimana, anche perchè non vi nascondo che ormai sono straconvinto che l’alba sia il momento migliore, chi dorme…

Le prede ricercate spigola sicuramente!

Come spesso accade, cambiando spot ed affrontandone uno che si conosce ma non bene come altri, bisogna affidarsi alle esperienze, l’esperienza in questo caso mi diceva di provare la spigola, infatti senza pensarci molto ho pescato quasi l’intera mattinata con la gomma.

Scelta azzeccata! Come vedrete dal video, appena si inizia a vedere un po’ di luce, l’attacco sul recupero lineare al mio black minnow è il classico che ci si aspetta, a fine recupero proprio dentro la risacca del gradino!

SBAAAAAM! Arriva secca e precisa la botta della spigola, come già accaduto, come mi aspettavo, con le condizioni meteo marine adatte a questo predatore ed all’orario che mi aspettavo, bellissimo, non un grosso pesce, am come al solito per me una grande cattura!

spigola con black minnow 90 e testina extra deep

Passata l’alba ho provato anche con altre esche, specilamente JIG ma anche Jerk, niente! Rimonto il mio fidatissimo black minnow, ed ecco la seconda botta bella potente, questa volta a distanza e con il mio recupero preferito ovvero il TWITCGHING!

SBAAAAAM ed arriva il secondo strike ed anche il primo carango ronco, della stagione, bellissimo! Questa taglia non è facile da vedere dalle nostre parti o meglio… non lo era!

carango ronco con black minnow 90

In conclusione

Quando il tempo libero e le condizioni meteo/marine favorevoli (allo spinning inshore!) si incontrano possono uscire delle battute vramente gratificanti, anche con solo due prede questa battuta di spinning è stata davvero gratificante, due strike due pesci, veramente belli.

E’ mancato qualcosa? No, ci saremmo aspettati qualche serra in tarda mattinata, ma non è arrivato e n on fa niente, anzi per certi versi meglio, quando ci sono loro le altre prede in genere sono più difficili da trovare.

Mi raccomando, per capire cosa fare, dove farlo e quando non affidatevi all’istinto, ci vuole anche quello, ma spesso sbaglia, controllate il meteo attraverso le app che oprmai difficilmente sbagliano e date ascolto alla vostra esperienza, avrete sicuramente risultati costanti nel tempo! Alla prossima

ATTREZZATURE UTILIZZATE IN QUESTA BATTUTA.

Lampada utilizzata in questa battuta

Lampada frontale OLIGHT PERUN 2

Artificiali che hanno catturato

BLACK MINNOW FIIISH MISURA 2 – 90mm MONTATO CON TESTINA EXTRA DEEP DA 20 GRAMMI

“Alcuni link utilizzati sono link di affiliazione. Acquistando tramite i link potrei ricevere una commissione sulla vendita. Questo non influisce sul prezzo del prodotto che acquisti.”

SPINNING INSHORE Spigola - BIG carango - MAREGGIATA E BASSA PRESSIONE - black minnow softbait
Watch this video on YouTube.

Articoli correlati

Back to top button