fbpx

report, Shore jigging

Shore jigging alle ricciole


ricciole a shore jigging

Dopo aver fatto diverse prove e battute di pesca, impegnandomi nella ricerca di pinnuti con la tecnica dello shore jigging, finalmente, con una bella canna nuova, riesco a fare una bella pescata con numerose catture! Conferma del fatto che lo shore jigging funziona e come se funziona!

Sto provando ormai da diverso tempo, diciamo da circa due anni, anche se qualcosa l’avevo fatta già prima ma senza grandi risultati, la tecnica dello shore jigging.

Sono sempre stato affascinato dal fatto che esche, sostanzialmente piccole e senza particolari elementi costruttivi, avessero potuto ingannare predatori di ogni dimensione, da molto piccoli a molto grossi, il tutto lanciando da riva.

Affascinato ed anche stregato dallo shore jigging, sto cercando di imparare, quindi sono il primo a dire che ancora mi serve tanta esperienza e tanti consigli.

Di conseguenza questo non sarà un articolo dove vi consiglio, ma un report vero e proprio di quella che fino ad oggi, video compreso, reputo la prima vera pescata a shore jigging che abbia mai fatto e che mi abbia dato i risultati sperati!

Descriverò anche in maniera minuziosa le esche utilizzate (c’è già un video a riguardo), sperando questo possa esservi d’aiuto magari nella scelta, gli attrezzi che ho utilizzato per gestirli e cosa ho intenzione di fare per migliorarmi, bene… siete pronti? Si parte!

I miei attrezzi, canne e mulinelli

Per praticare lo shore jigging non possiamo adeguare una delle nostre canne da spinning ed uno dei nostri mulinelli da spinning, possiamo fare qualche prova, ma se davvero vogliamo provare questa tecnica serve attrezzatura dedicata.

la mia scelta sugli attrezzi è caduta su shimano, sia per quanto riguarda le canne sia per quanto riguarda i mulinelli.

le canne da shore jigging

La mia prima canna da shore jigging è stata una shimano blueromance da 2.70 con range di lancio da 50 ad 80 grammi, questa canna purtroppo si è rotta mentre pescavo (clicca qui per il report con la nuova canna e qui per il report sul fattaccio ed il video), fortunatamente ma soprattutto grazie alla garanzia shimano sono riuscito ad averne una nuova e fiammante poco più lunga, sempre blueromance ma da 2.90 stessa grammatura.

Con la blueromance ho pescato prevalentemente alletterati, molto bello prenderli con attrezzatura dedicata, molto bello combatterli con la giusta piega.

La fortuna mi ha aiutato parecchio per la mia seconda canna da shore jigging, una stupenda shimano lesath power game da 3 metri che lancia da 60 a 120 grammi, come range consigliato e max 150 grammi, vinta alla skeleton cup 2019 (cliccando su questo link trovate report della skeleton e video). Ora posso dire di avere una attrezzatura completa per lo shore jigging!

I mulinelli per lo shore jigging

Inizialmente per pescare con la blueromance ho utilizzato i miei mulinelli SW. Il primo che ho utilizzato è stato lo stella 5000 sw, che senza esagerare nelle grammature dei jig ed essendo molto veloce si presta alla pesca degli alletterati che prevalentemente ho praticato con la blueromance.

Il secondo mulinello che ho utilizzato è stato lo shimano TWIN POWER 5000 SW, con questo mulinello ho creato la combo con la lesath power game, ma la cosa non mi conviceva molto, anche se alla prima battuta, che vedrete nel video in basso, ho fatto una bellissima pescata alle ricciole di branco.

Il nuovo mulinello

shimano twin power sw 6000 pg - unboxing e caricamento trecciato - clipangler
Watch this video on YouTube.
Il mio nuovo SHIMANO TWIN POWER 6000 SW PG

Dopo svariate ricerche, siccome volevo un mulo specifico da shore jigging, magari da utilizzare sia con la blueromance che con la lesath ho optato per un nuovo e fiammante SHIMANO TWIN POWER 6000 SW PG.

Le combo da shore jigging complete complete

Facciamo quindi un riepilogo della mia attrezzatura da shore jigging:

  • CANNA SHIMANO BLUE ROMANCE AX SHORE JIGGING – lunghezza 2.90 metri – CASTING WEIGHT (G) 50-80 grammi
  • MULINELLO SHIMANO TWIN POWER 5000 SW-A – rapporto di recupero 6.2:1
  • MULINELLO SHIMANO STELLA SW 5000 – RAPPORTO DI RECUPERO 6.2:1
  • CANNA LESATH AX POWER GAME – lunghezza 3.00 metri – CASTING WEIGHT (G) 60-120 GRAMMI MAX 150 GRAMMI
  • MULINELLO TWIN POWER SW-B 6000 PG – rapporto di recupero 4.6:1

I miei jig

Per migliorare le “performance” nelle uscite dedicate allo shore jigging, come ho fatto per le altre tecniche, ho deciso di utilizzare una borsa dedicata che contiene solo jig ed esche da shore jigging, farò un video dedicato ed un articolo alla sua preparazione.

Per il momento vi mostro come ho armato i jig specifici che utilizzerò con le canne da shore jigging, in particolare i long jig ed i jig compatti, più qualche “blatta” per lo slow.

Mi fermo qui, a quelli che sto utilizzando, consapevole del fatto che le tipologie ed i differenti utilizzi dei jig e delle esche da shore jigging è un argomento da trattare in separata sede e molto più ampio!

I jig che ho preparato per le mie uscite

La nuova canna la LESATH AX POWER GAME , mi ha aperto nuovi orizzonti! Oltre che jig compatti posso finalmente utilizzare i long jig più pesanti, sia da lanciare che da manovrare.

La maggior parte dei jig di questa tipologia vengono venduti senza gli assist hook, quindi mi sono immediatamente attivato per montarli a dovere, trovate qui sotto il video dedicato al loro montaggio.

montaggio assist hook su jig metal jig e long jig - clipangler
Watch this video on YouTube.
video tutorial armatura jig con assist hook

I jig e gli assist di questo video

i jig che ho armato per lo shore jigging alla ricciola
i jig che ho armato per lo shore jigging alla ricciola

Assist hook

jig per lo shore jigging prima di essere armati
jig per lo shore jigging prima di essere armati

Questi sono quelli che volevo provare con la nuova canna e che già in parte avevo acquistato, non saprei spiegarvi perche… ma ormai li avevo!

Gli altri jig per lo shore jigging

Non mi dilungherò molto, anche perchè la maggior parte sono jig da 35-40-60 grammi della maria, i mitici mucho lucir! Proprio con questo jig riuscirò a fare la mitica battuta a shore di questo report.

jig mucho lucir maria 45 grammi

Ricciole a shore jigging

Dedico questa ultima parte del report alle catture che potrete vedere nel video in basso, vi descriverò la tecnica utilizzata, lo spot e gli attrezzi.

La ricciola… di branco

Per prima cosa vediamo un pò come si comporta la nostra regina, di cosa si ciba e dove gli piace cacciare.

Per nostra fortuna la ricciola si trova nel nostro mare, in discrete quantità, da piccola vive in branco per poi diventare solitaria (e molto diffidente) da adulta, raggiunge i 2 metri di lunghezza ed i 100 kg, ma questi sono mostri.

Si ciba di altri pesci, da piccola piccola di plancton, ed a volte di… jig! L’unica tecnica, oltre alla traina, che sembra possibile praticare per insidiarla effettivamente è lo spinning ma principalmente lo shore jigging, dove sono possibili prede di tutto rispetto.

E’ un predatore eccezionale, un pelagico che cresce rapidamente ed ha bisogno di molta energia perchè sta sempre in movimento ed anche molto, molto veloce e potente, ne guadagna la sua sportività nella cattura e nel combattimento, del resto stiamo parlando di un CARANGIDE! Mi raccomando, liberiamo sempre i piccoli esemplari!

ricciola di branco catturata con la tecnica dello shore jigging utilizzando il jig della maria mucho lucir da 45 grammi

APPROFONDIMENTO
SERIOLA DUMERILI

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Seriola dumerili, conosciuta col nome comune di ricciòla, è un pesce marino appartenente alla famiglia Carangidae.

Si trova nel Mar Mediterraneo, Oceano Pacifico, in prossimità dell’India e nell’Oceano Atlantico, dai 10 a 360 metri di profondità, più spesso tra 20 e 70 metri. È il più grande pesce della famiglia dei carangidi, potendo raggiungere i 2 metri di lunghezza e 70–100 kg di peso. È un pesce pelagico caratterizzato dalla colorazione argentea azzurra, con una linea longitudinale di colore oro, coda forcuta e due pinne dorsali, la prima corta e la seconda lunga. Presenta una barra bruna obliqua che attraversa l’occhio.

Lo spot il periodo

Per praticare lo shore jigging, con qualche possibilità, dovrete ricercare spot dove almeno a distanza di lancio ci siano parecchi metri di fondale. Altrimenti meglio lasciar perdere, scusate la franchezza ma è così. Se invece volete fare un light shore jigging la cosa cambia, ma comunque nelle pianure lasciate perdere.

Quindi spot immediatamente profondi, preferibilmente misti, molto meglio se completamente rocciosi, anche perchè le scogliere a picco con fondale sono lo spot ideale, che purtroppo non ho vicino! E quindi?

E quindi ci si adatta ricercando fondali importanti e pesce pelagico stagionale, quindi il periodo migliore (non solo nelle condizioni e negli spot che pratico ma in assoluto) è sicuramente l’autunno. Certo, si può provare sempre, ma le possibilità almeno per come la penso, diminuiscono drasticamente. Non ovunque! Ma poi ne riparleremo!

Insieme alle ricciole c’era anche questo disgraziato di un alletterato, che ho prontamente rilasciato e mi ha fatto chiudere in bellezza!

tonno alletterato a shore jigging su jig mucho lucir maria 45 grammi

Gli attrezzi

Per questa battuta ho utilizzato la combo seguente:

Diversi jig che vedrete descritti nel video, ma il campione è stato il MUCHO LUCIR DA 45 GRAMMI della maria un vero e proprio killer!

La tecnica

Ho cercato di imitare, per quanto possibile data la mia non spiccata capacità in questa tecnica, quanto visto nei video e quanto imparato sul campo.

Ho alternato il recupero dal fondo a dente di sega con il recupero veloce lineare, qui il mulinello si è rivelato essenziale, nel recupero veloce e lineare con leggere jerkate verso il basso, mentre nel dente di sega andava troppo sulla jerkata alta…

Ma questo è un argomento che affronterò appena potrò provare a dovere il nuovo twin power sw 6000.

Devo regolarmi sul tipo di recupero in base all’artificiale che sto utilizzando, non è tutto semplice come sembra, per niente!

la combo utilizzata per questa battuta di shore jigging

In conclusione

La tecnica dello shore jiggin è potenzialmente una tecnica che permette lo scappottamento serio, se fatta adeguatamente con la giusta attrezzatura e negli spot giusti.

Io sono solo all’inizio e tanto mi sta appassionando che continuerò a sperimentare, chi volesse cimentarsi seriamente in questa tecnica scopre un nuovo mondo.

Come per qualsiasi altra branca della pesca con esche artificiali, lo shore jigging è una tecnica che merita una discussione a parte, non è un ripiego, non è un misto da fare quando capita… è shore jigging, ne riaparleremo presto, intanto godetevi il video e commentate!

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social ed il video dove questo racconto lo potrete vivere con i vostri occhi, spero vi piaccia, se così fosse vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo.

Watch this video on YouTube.
shore jigging alle ricciole di branco video con nuova shimano lesath power game
0Shares
Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,




0Shares
0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: