reportUltra Light Spinning

Cernie ad Ultra Light Spinning

Ci siamo è proprio il loro periodo, ed è anche il periodo giusto per praticare l’ultra light spinning, una tecnica divertentissima che da “enormi” soddisfazioni! Vediamo come sono andate queste battute ad ultra light.

Per prima cosa ci tengo a dirvi che questa battuta di ultra Light Spinning era mirata alla cattura delle cernie, infatti avevo già appurato la loro presenza in una battuta precedente.

Nella prima battuta di Ultra Light SPinning, della quale allegherò video alla fine di questo paragrafo, ho utilizzato tre tipi di esche, tutte andate a segno, mini jerk, gomme da 70 millimetri (black minnow) e jig.

Nella seconda battuta, della quale allegherò il video alla fine dell’articolo come di consueto, ho utilizzato solo blck minnow da 70 con testina offshore, vari colori, cone belle soddisfazioni molte catture e purtroppo una grossa cernia intanata!

Ultra Light Spinning CERNIE con JIG, JERK e GOMME! ULS primo volume 2020 - clipangler
Prima battuta ad Ultra Light Spinning con mini jerk, gomme, jig.

Lo spot scelto per Ultra Light Spinning

La scelta dello spot non è stata casuale, come dicevo prima, infatti sapevo della presenza delle cerniotte, ed anche di qualcuna più grandicella, la ricerca era mirata a loro, quindi bisognava scegliere uno spot “funzionante!”

Quale migliore spot se non uno ricco di rocce e quindi tane! Infatti come vedrete dal video e dalle immagini, lo spot è una scogliera artificiale a protezione di un canale, ambiente ideale per questa tecnica e questo targhet.

Articoli correlati
uno spot con rocce anfratti e tane è l’ideale per insidiare le cernie

Le esche, anzi l’Esca!

La battuta era partita con il solito giro di esche, ma appena ho capito l’antifona, ovvero che attaccavano senza pensarci due volte i black minnow da 70, mi sono concentrato su questa escha, utilizzando vari colori, e riuscendo ad ottenere numerosi strike.

Per riuscire a lanciare abbastanza lontano e sondare buona parte dello spot, che è abbastanza profondo, ho utilizzato i black minnow armati con testine offshore da 6 grammi, perfetti per l’attrezzatura utilizzata (che trovate alla fine dell’articolo).

Quale tecnica di recupero?

Potrebbe sembrare una domanda banale, ma non lo è, infatti la stragrande maggioranza degli attacchi li ho avuti utilizzando una tecnica a me molto cara, il twiching, nella prima parte, per poi recuperare lineare fino al sotto-riva.

Questo recupero “misto” ha permesso di sondare tutta la zona, fino a sotto i piedi, ottenendo strike ed attacchi in entrambe le fasi del recupero, ma soprattutto utilizzando il twiching, ovvero far salire e scendere l’esca in maniera molto uniforme ed accompagnata e soprattutto lenta.

Le prede in queste battute ad Ultra Light Spinning

Anche se potenzialmente, sia per la tipologia di spot, sia per le esche ed il recupero effettuato, avrebbe potuto attaccare anche un predatore diverso, tutti gli strike sono stati su cernie piccole e di medie dimensioni.

In questa battuta ho potuto portare a riva due belle cernie Brune, non ne prendo spesso, una era davvero bella e molto energica, vi lascio con la foto della più piccola qui sotto con i suoi splendidi colori.

cernia bruna ad ultra light spinning

Le altre Cernie erano alessandrine e dorate, bellissime anche loro, non vi nascondo però che preferisco le cernie brune, secondo me più aggressive e combattive, che purtroppo hanno anche una velocità maggiore ad intanarsi!

cerniotta su black minnow
cernia catturata con mini jerk

Com’è andata questa battuta ad Ultra Light Spinning

La battuta in questione è stata effettuate all’alba, nella prima ora c’era una scaduta in stato avanzato, quindi ho deciso di provare a spinning medio inshore aspettando che scadesse del tutto, nelle ore successive infatti ho potuto dedicarmi all’Ultra Light Spinning.

Appena è stato possibile e con un bellissimo mare in scaduta avanzata ho iniziato a provare varie esche, fra le quali jig e jerk, ma il primo attacco è avvenuto su un black minnow da 70, come dicevo.

Questo evento mi ha fatto concentrare sull’utilizzo quasi esclusivo di questa fantastica esca, con la variazione del solo colore, i colori più catturanti sono stati il kaki, il bianco ed il nero glitterato.

Proprio sul black minnow bianco ho avuto una botta tremenda con sfrizionata, era una bella cernia di taglia media, che purtroppo invece di continuare a combattere da sopra gli scogli ho deciso di combattere dalla spiaggia dandole il tempo di intanarsi.

Nonostante i numerosi tentativi di stanarla, con tutte le tecniche possibili, attesa, filo in bando, bottarelle, trazione continua, non c’è stato verso di stanare.

Purtroppo la prima bella grossa di questa battuta mi lascerà con l’amaro in bocca, ma non bisogna mai darsi per vinti, anche perché prima e dopo questa delusione le catture continuavano abbastanza frequentemente.

La costanza viene premiata!

Così fra uno strike di una piccola cernia, la botta in canna di qualcuna che tentava di distruggere il black minnow (che hanno effettivamente ridotto male) arriva un’altro attacco serio!

Questa volta rimango sugli scogli, non scendo, infatti avendo il vantaggio dell’altezza nonostante due o tre fughe, riesco a non fare intanare una bella cernia bruna.

Se avevo risolto il problema relativo all’intanamento, rimaneva quello di dove avrei portato in secca la cernia, infatti conla canna da ultra light non avrei potuto minimamente pensare di alzarla di peso.

La soluzione è stata farla poggiare in un primo momento sugli scogli dove sbattela l’onda, quasi spiaggiata, per poi recuperarla di peso a mano, ho rischiato ma è andato tutto bene!

Finalmente avevo la mia bella cernia di taglia media ad Ultra Light Spinning, che ricercavo da tempo, una soddisfazione enorme!

cernia bruna catturata con blck minnow ad ULS

In conclusione

Nonostante le difficoltà, sia con la prima intanata, sia con la seconda difficile da spiaggiare, non ho ceduto allo sconforto, questo ha fatto di veder riuscita una delle più belle battute ad Ultra Light Spinning del 2020!

Una delle cose che mi piace di più di questa tecnica è il piacere di combattere anche con pesci non di taglia, ma che catturati in queste condizioni ed in questi spot, ma sopratutto con questa attrezzatura diventano catture quasi eccezionali!

Le prossime battute ad Ultra Light Spinning saranno dedicate alla ricerca di predatori più veloci, come ho già fatto e descritto in questo articolo che vi linko, ma credo che qualche altra puntata con le cernie andrò a farla, nel frattempo gustatevi il video!

Attrezzatura utilizzata in entrambe le battute

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo. Mentre per ricevere le notifiche su nuovi articoli, tutorial, report e progetti di questo blog, vi basterà:


LA cernia BRUNA e non solo! Ultra Light Spinning con il black minnow - Volume due 2020 - clipangler
cernie ad ultra light spinning

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
JIG RATTLING FSRK NUOVO VIDEO NUOVO VIDEO STINGER 120-F SUPER SCADUTA A SPINNING CON I PESCI SERRA PROTAGONISTI NUOVO VIDEO DAIWA FUNE XT SPINNING LEGGERO – Light spinning video – dentice Video Report – pescare show Napoli 2024 – focus stand BOLSENA YACHTINH – SEASPIN – AIGUPP COLORE CLIPANGLER IN REGALO! HORNET D.C. 100 CF.LAB ESCA ARTIGIANALE PROVATA PER VOI
JIG RATTLING FSRK NUOVO VIDEO NUOVO VIDEO STINGER 120-F SUPER SCADUTA A SPINNING CON I PESCI SERRA PROTAGONISTI NUOVO VIDEO DAIWA FUNE XT SPINNING LEGGERO – Light spinning video – dentice Video Report – pescare show Napoli 2024 – focus stand BOLSENA YACHTINH – SEASPIN – AIGUPP COLORE CLIPANGLER IN REGALO! HORNET D.C. 100 CF.LAB ESCA ARTIGIANALE PROVATA PER VOI
Chiudi

Adblock rilevato

Per continuare a visualizzare offerte ed annunci devi disabilitare il blocco