EGING

EGING ultra light


EGING ALLE SEPPIE

Continuano gli “esperimenti in Ultra Light Eging “! Da quando ho deciso di alleggerire (parecchio) la mia attrezzatura da spinning sto provando anche con l’eging, vediamo come sta andando!

Non ho trovato un acronimo in rete per questa mia mania di alleggerire, da quando ho iniziato a farlo nell’eging è tutto un esperimento.

Di conseguenza non si trovano nemmeno termini già adatti, mi sono permesso di mettere io un acronimo utilizzando, come si fa per le altre tecniche, le iniziali di Ultra Light Eging che diventa ULE!

Attrezzi che utilizzo

Gli attrezzi che ho utilizzato sono gli stessi della pescata al polpo in ULE che avevo fatto un pò di tempo addietro, descritta nell’articolo a questo link, per brevità farò qui solo l’elenco delle per la descrizione completa date uno sguardo cliccando sul link.

La particolarità aggiuntiva per questa particolare pescata è quella del cimino pieno, in dotazione alla diaflash 1-7 grammi che ho utilizzato, che permette di praticare una specie di TIP-RUN eging come nella pescata al polpo

Attrezzi utilizzati

Le seppie in ULE

Questa battuta è stata caratterizzata da decine di catture di piccole seppie. Una bellissima alba, anche se non di taglia questi esemplari con la super leggerezza dell’impianto pescante e dell’EGI utilizzato mi hanno dato grandi soddisfazioni.

SEPPIA AD ULTRA LIGHT EGING CON NAORY 2.2 YAMASHITA
SEPPIA AD ULTRA LIGHT EGING CON NAORY 2.2 YAMASHITA

EGI ultra light Eging

Il piccolo egi utilizzato in questa battuta era il naory 2.2 B della yamashita, di questo egi trovate una descrizione completa sulla pagina web di pescamoreteam.com che ho fatto io in collaborazione con lo staff, trovate tutto cliccando su questo link

Condizioni spot

Come potrete vedere dal video allegato alla fine dell’articolo, nella maggioranza dei casi mi accorgevo immediatamente delle tocche e delle abboccate, il cimino pieno fa miracoli!

Questa particolare tecnica naturalmente la potremo utilizzare con mare fermo, la minima corrente non permetterà al nostro piccolo o anche piccolissimo egi di stare in pesca correttamente.

composizione Spot da Ultra Light Eging

Per riuscire in questa “impresa” ho dovuto evitare accuratamente gli spot troppo ricchi di insidie sul fondo, consideranzo una treccia dello 0.06 ed un temrinale 0.18 in fluorocarbon, il piccolo naory non si sarebbe salvato facilmente.

Quindi consiglio vivamente se ci volete provare, fondali per lo più sabbiosi al massimo ciottolosi, ma ciottoli piccoli!

Ma questo non è eging!

Potrebbe tranquillamente obiettare la maggioranza dei pescatori sportivi che lo pratica. Ebbene non posso che dargli ragione!

Non si tratta infatti di eging classico, ma di una sua variante che sto sperimentando e che credo possa portare a bei risultati, con questa canna sono riuscito a tirare fuori i polpi, anche se non grossi, figuriamoci se non riesco a stanare anche seppie superiori ai 500 grammi! Spero!

In definitiva credo che anche se non proprio rispondente ai canoni classici della pesca ad eging, possa rappresentare una bella novità in ambito sportivo, conciliando quella esigenza di leggerezza e sensibilità che più si va avanti nella tecnica più si sente la necessità di avere, senza pregiudicare troppo la capacità di catturare.

La canna che utilizzo nonostante sia studiata per per praticare altra tecnica è sicuramente valida per sensibilità e schiena a fare egregiamente anche queste “prove”

In conclusione

Non ho di sicuro inventato un niente di speciale, ho semplicemente fatto quello che mi sentivo di fare, utilizzando esche ed attrezzi inediti per questa tecnica.

La particolarità se vogliamo sta nel riuscire ad ottenere risultati con estrema leggerezza e sensibilità, cosa non semplice da fare se ad esempio utilizzassimo una egi di queste dimensioni con una canna che gestisce egi da 3.5.

Continuerò a fare queste prov, voglio capire se è possibile impostare una battuta completamente in ULE, per tentare di catturare anche seppie più “energiche”!

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social ed il video dove questo racconto lo potrete vivere con i vostri occhi, spero vi piaccia, se così fosse vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo.

Watch this video on YouTube.
Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,




1 Comments

Comments are closed.

ARTICOLI CORRELATI

0Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: