reportSPINNING

A caccia di serra! Catture si, ma quanti errori!

Battuta di spinning inshore A CACCIA DI SERRA che ho diviso in due parti, nell’articolo vi racconterò tutto d’un fiato, dal primo all’ultimo lancio! Il protagonista sarà il serra, i cacciatori 3 spinner che si ritrovano su una mega scaduta, vediamo insieme cosa succede!

Questa belle battuta di spinning inshore parte benissimo, se consideriamo solo la scaduta quasi perfetta, ma parte male perché non avevo considerato quanto lunghe sarebbero state le onde di scaduta… molto lunghe!

L’errore principale lo faccio io, non portandomi dietro i waders e pensando che si possa tranquillamente affrontare l’onda di scaduta come faccio spesso, solo con le scarpe waterproof ed i pantaloni, ma non è così!

Gli errori, prima parte del video

Gli errori purtroppo non si fermano al solo waders, ma anche all’attrezzatura, non essendo possibile spingersi nella prima risacca con l’utilizzo dei waders si sarebbe potuto recuperare con attrezzatura da spinning medio lanciando distanti, comunque pescando male, ma con migliori risultati.

Gli attrezzi, non tenendo conto di quanto lunga sarebbe stata l’onda di risacca è stata scelta male, infatti ho portato con me la NRX 882 abbinata allo shimano twin power c3000, tutto abbastanza sottodimensionato, sarebbe stato sicuramente meglio la combo con la NRX 843.

Effetti degli errori commessi, 4 artificiali persi…

Questi due errori purtroppo hanno pesantemente condizionato la battuta, che avrebbe potuto avere esiti molto migliori di quelli già buoni ottenuti.

Articoli correlati

Se analizziamo i due errori con attenzione possiamo capire anche le conseguenze che questi hanno portato, una delle peggiori è stata la quantità di artificiali persi e rotti in questa battuta ben 4!

Gli artificiali li ho rotti e persi perché non potendo lanciare e recuperare da una posizione di vantaggio, che sarebbe stata possibile con l’utilizzo dei waders, mi ritrovavo a jerkare in acqua molto bassa e quindi a spalettare il primo artificiale, il mio adorato TIDE SLD-S PINK 125 SARDINE.

Come se non bastasse ho anche incagliato, era quasi inevitabile, le gomme che ho provato a lanciare e recuperare nella risacca, perdendo non solo i black minnow 70

Da ultimo, ma non da meno, ho anche perso una delle mie gomme supercontinent, che trovate in questo articolo>>> SOFTBAIT A BASSO COSTO – gomme supercontinent! oppure direttamente a questo link >>> gomme supercontinent

… E tanti pesci lisciati!

Non solo ho perso artificiali, ma ho anche lisciato oppure non allamato, molti pesci, li vedevo, ma non riuscivo a pescare correttamente per poterli insidiare nella porzione di spiaggia dove far stazionare gli artificiali!

Un vero peccato, fossero stati altri tempi avrei di sicuro lasciato stare, ma la perseveranza ormai, anche per questioni anagrafiche ha definitivamente preso il sopravvento, anche perchè… aspettavo degli amici!

Arrivano i rinforzi! Donato ed Alessandro!

Guardando il video ve ne accorgerete di sicuro, ho rimarcato molto l’arrivo di Donato, il creatore del logo clipangler e del logo satanasso eccovi il link al suo profilo IG>>> donatoeffe ed eccovi anche i due loghi dal mio profilo IG

Il logo satanasso creato da Donato
Il logo clipangler creato da Donato

Insieme a Donato c’è Alessandro, ci siamo incrociati per la prima volta grazie proprio a Donato, Alessandro ha fatto le due migliori catture, una leccia non ripresa, ed il serrone qui sotto!

IL SERRA A SPINNING CATTURATO DA ALESSANDRO!

Piccola particolarità entrambi, erano dotati di attrezzatura adatta ad affrontare la super scaduta, ovvero, Donato aveva i waders ed Alessandro i cosciali, infatti loro due andranno a segno prima di me, mentr io dovrò aspettare che si calmino le onde!

Si inizia a catturare!

Come già anticipato finalmente si iniziano a vedere i risultati, ero sicuro, lo dico più volte durante il video, che i pesci ci fossero, ma che ero io a non riuscire ad andare a segno per i troppi errori!

Alessandro andrà a segno per primo, catturando una leccia amia che purtroppo non riprendo, andrà a segno una seconda volta catturando il bel pesce serra che vedete qui sopra in foto e che vedrete nel video!

Toccherà anche a Donato, che prenderà un serra molto bello, ma che per non so quale motivo non ho ripreso, ed infine anche io, una volta cambiate le condizioni e con onde decisamente meno lunghe riesco a ferrare il mio serra!

Prima delle catture, tante prove!

Nel video, che ho diviso in due parti, vedrete una prima parte dove provo tanti artificiali ed una seconda parte dove faccio altrettanto, stessa cosa faranno Donato ed Alessandro che troveranno nei longjerk la risposta, catturando i loro serra, anche io catturerò il serra utilizzando i longjerk ed in particolare lo TSURINOYA TSURINOYA DW70 100.

Prima di prendere i serra con i longjerk abbiamo provato a galla con WTD, ma riuscivamo solo a farci inseguire e non si riusciva a ricevere attacchi, così la soluzione più logica ha dato poi i risultati sperati.

Nel finale della battuta vedo anche una mangianza in lontananza, grazie ad un black minnow con assist fatto da me e testina extra deep riesco ad arrivare sulla mangianza, ricevendo anche un attacco, ma non allamo, al secondo lancio invece ottengo lo strike, una bella cernia! Non era parte della mangianza, ma molto gradita ed ottima per chiudere una bella battuta di spinning!

La cernia catturata in twitching con il black minnow

In conclusione

Gli errori si pagano! Ma se non ci facciamo prendere dallo sconforto possiamo trasformare una battuta impostata male in una bella battuta di spinning, sempre che i pesci decidano di collaborare!

In questa battuta siamo riusciti a trovare il metodo giusto per convincere i predatori ad attaccare le nostre esche, siamo andati tutti a segno, ed è stata, alla fine una bella battuta di pesca a spinning a caccia di serra!

Attrezzatura utilizzata

CANNA: G-LOOMIS NRX 882

MULINELLO: SHIMANO TWIN POWER C3000

TRECCIATO: POWER PRO 0.13

TERMINALE: FLUORO CARBON TRABUCCO XPS 0,28

Artificiali catturanti

TSURINOYA DW70 100.

black minnow 90 con testina extra deep

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social ed il video dove questo racconto lo potrete vivere con i vostri occhi, spero vi piaccia, se così fosse vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo. Mentre per ricevere le notifiche su nuovi articoli, tutorial, report e progetti di questo blog, vi basterà iscrivervi alla newsletter!

“Alcuni link utilizzati sono link di affiliazione. Acquistando tramite i link potrei ricevere una commissione sulla vendita. Questo non influisce sul prezzo del prodotto che acquisti.”

Video – A CACCIA DI SERRA – prima parte

A CACCIA DI SERRA PRIMA PARTE – si inizia male con tanti errori! BLUEFISH SPINNING INSHORE

Video – A CACCIA DI SERRA – seconda parte

A CACCIA DI SERRA! Seconda parte LE ESCHE gli attacchi E LE PREDE! Spinning inshore

Articoli correlati

Controlla anche
Close
Back to top button