fbpx
reportSPINNING

ALLETTERATI A DICEMBRE? Tonnetti a spinning!

Ormai non ci speravo più! Ma come dico sempre, la pesca è perseveranza, ed anche un po’ di fortuna a volte non guasta (se poi scegliamo lo spot giusto) La speranza si trasforma in una bellissima battuta di spinning inshore agli alletterati A DICEMBRE i tonnetti a spinning!

Dicembre, mese fantastico per lo spinning inshore, novembre anche ma c’è lo siamo giocato, per forTUNA, la stagione, come ormai succede da anni, sembra essersi prolungata, quale stagione? Quella delle mangianze, dei pelagici, dei tonneti e dei loro amici! Quindi Spinning agli alletterati!

Mentirei spudoratamente se dicessi che ero andato a ricercare proprio i tonnetti, io ricercavo i caranx in realtà, il giorno prima ne avevo persi due e volevo a tutti i costi riprovare ad allamarli, non ne ho ancor portati a riva, ma succederà.

Un po di “forTUNA”, ma anche “occhio”

Ero appena sceso dalla macchina, dovevo decidere dove andare, così do uno sguardo al mare, onda di scirocco in aumento, bene, minacce di temporale benissimo, vado verso il temporale!

La bassa pressione è un indicatore di attività spesso, questa attività veniva confermata anche dagli amici gabbiani, che si fiondavano a picco in mare e facevano scorribande in massa, ci sono delle mangianze, perfetto!

Quindi la decisione è presa, mi dirigo verso il “fast-food” dei predatori.

I primi segnali positivi

Mentre mi dirigo verso il punto dove c’è maggiore attività, inizio a vedere fra le onde delle piccole spumate che non c’entrano niente con il moto ondoso, confermato, i segnali ci sono tutti.

Oltre ai segnali visivi, ottengo anche qualche segnale “tattile” un paio di toccate furtive sugli artificiali, cosa diavolo saranno?

Il giorno prima ero stato attaccato dai caranx, pesce che voglio segnare nel mio score, ma che per ben due volte già mi sfugge slamandosi, ero fiducioso si trattasse ancora di loro, troppo fiducioso.

Meglio non perdere la calma

I segnali positivi aumentano, anzi, ho davanti a me numerose esplosioni a galla, non si vede bene cosa sono, sono un po’ distanti ma a tiro di canna, in queste situazioni bisognerebbe mantenere la calma, è difficile ma bisognerebbe farlo.

Infatti perdo la calma, mi metto a lanciare a destra ed a manca cercando di intercettare le mangianze, mentre mi scoppiano al lato, e sono ancora in fase di recupero, male.

Questa situazione si protrae per diversi minuti, dove fra una rincorsa a vuota ed un lancio nel nulla, non riesco ad intercettare i predatori, che nel frattempo stanno pasteggiando davanti i miei occhi.

Situazione che finalmente rientra sotto controllo, si vede bene dal video, dove mi dico ad alta voce “calma”, serviva calma e non fretta ed improvvisazinoe.

ALLETTERATI A DICEMBRE?

Non ci avrei mai pensato (anche se è possibilissimo alle nostre latitudini, ripreso il controllo inizio a ragionare ed il ragionamento mi dice, che con il jig che stavo usando non era cosa, non avevo ricevuto ancora un attacco ed il mare era strapieno di pesce!

Così prendo la decisione giusta, che in quel momento mi sembrava la migliore, montare un black minnow!

Sulla spiaggia c’erano diverse aliciotte misura 2… ehm della stessa misura di un black 90mm, scelgo il colore più simile, mannaggia a me non ho quelli con testina da 20 grammi, ma solo le 10g, ma vale la pena provare.

I minuti successivi mi danno ragione, già dopo qualche lancio, che faccio aspettando un’esplosione nelle vicinanze, senza lanciare a casaccio, ottengo un attacco, che però non si allama, penso CARANX! (la specie precisa poi la vedremo quando lo catturo).

Tonnetti a spinning!

Inizio a lanciare sempre meglio e più preciso, finalmente arriva il momento giusto!

Una mangianza bella grossa a tiro di canna prorpio davanti a me, lancio leggermente più distante e preciso per passarci in mezzo su recupero lineare, 1…2….3 STRIKE!

Sono sempre convinto che possa essere il mio primo caranx, tira come un dannato, aspettavo un combattimento così bello da un pò di tempo a spinning medio, eccolo, davvero emozionante.

Quando sta per uscire finalmente, guardo bene e no, non è un caranx, ma un alletterato, un tonnetto a spinning!

tonnetto alletterato a spinning su gomma black minnow 90

Bellissima sorpresa nel mese di dicembre, già mi era successo, ma questa volta non me lo aspettavo, il tonnetto alletterato è un combattente davvero forte, tira in maniera decisa e ferma, ti blocca la canna, fa fughe laterali, un pesce davvero sportivo!

Questa specie cresce fino a raggiungere dimensioni importanti, credo sia giusto ridargli la libertà e fare anche velocemente, perchè campano poco fuori dall’acqua!

LEGGI ANCHE: TONNETTI da riva ALLETTERATI a spinning pesca dalla spiaggia

Riprendo a lanciare, ma questa volta con il JIG

Bene, sono già molto soddisfatto e contento, l’attività della prima ora sembra essere molto diminuita, oppure… si sono allontanati!

Decido di provare dei lanci con un jig da 20 grammi, per fare distanza, in quelle zone dove il mare sembra più rimescolato, non si vede la mangianza, ma ad occhio sembra proprio che la sotto ci sia qualcosa che faccia fare strani rigiri di corrente.

I primi lanci non danno esito, ma insistendo, la perseveranza è una cosa stra-necessaria nello spinning, appena il jig tocca uno di questi punti più rimescolato, parte subito l’attacco…. strike!

Finalmente, anche se non sono andato a provare nel periodo clou, arrivano anche per me gli alletterati, bellissimo!

alletterato su jig da 20 grammi savage gear 3d minnow

LEGGI ANCHE: Spinning ricciola ed alletterati pesca dalla spiaggia

In conclusione

In questa battuta di spinning ho avuto l’opportunità di fare due belle catture, gli alletterati a spinning sono super divertenti, ma ho anche riassaporato l’adrenalina di sapere che ero vicino alla cattura, ma non riuscivo a portarla a termine.

Questa adenalina a volte, se non siamo in grado si tenerla nella giusta quantità, può rovinarci la festa, si, perchè purtroppo si inizia a lanciare senza considerare piccole ma importanti varianti, ad esempio trovare l’esca giusta in quel determinato frangente, oppure semplicemente, lanciare, ma nel momento sbagliato.

A forza di vedere mangianze avrei dovuto imparare che la calma è essenziale, anche se non facile da mantenere, anche in queste occasioni, invece no, la pesca è così i pescatori sono così, quando vedono una mangianza perdono la calma, basta poi saperla riprendere!


Attrezzaura utilizzata


Artificiali utilizzati


“Alcuni link utilizzati sono link di affiliazione. Acquistando tramite i link potrei ricevere una commissione sulla vendita. Questo non influisce sul prezzo del prodotto che acquisti.”

Prede

Alletterati (Euthynnus alletteratus)

Questa specie è diffusa nel mar Mediterraneo (dove è comune anche nelle acque costiere italiane) e nell’Oceano Atlantico orientale (dal golfo di Guascogna all’Africa tropicale) e occidentale (dal Maine al Brasile).

È una specie pelagica che frequenta acque aperte e costiere.

Fonte wikipedia

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social ed il video dove questo racconto lo potrete vivere con i vostri occhi, spero vi piaccia, se così fosse vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo. Mentre per ricevere le notifiche su nuovi articoli, tutorial, report e progetti di questo blog, vi basterà iscrivervi alla newsletter!

Il video di questa battuta

ALLETTERATI A DICEMBRE! Tonnetti a spinning - spinning tuna JIG & BLACK MINNOW - clipangler
Watch this video on YouTube.
alletterati a dicembre, tonnetti a spinning, con gomma e jig

Articoli correlati

0 0 vote
Vota questo articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Back to top button