fbpx
reportSPINNING

Spinning medio inshore, si riparte!

Dopo mesi di calma piatta finalmente si trova qualche giornata dove il mare si muove ed attiva i nostri spot, li attiva davvero alla grande! Un vero rodeo con i serra in questa battuta di pesca, con un aluzzo forse capitato per caso…

No, non credo fosse li per caso, faceva parte della banda l’aluzzo, ma era sicuramente in netta minoranza ed arrivato qualche ora prima dell’inizio del rodeo.

Perchè rodeo? Lo scoprirete guardando il video, praticamente i serra organizzano una specie di torello… ed indovinate chi c’è al centro che non prende mai la palla, ma naturalmente io!

Bene vediamo com’è andata questa battuta e quali sono stati, credo, gli errori che avrei potuto correggere e che forse correggendo mi avrebbero permesso di ottenere più strike ed uscire dal centro!

La condizione meteo per lo spinning inshore

Lo dico spesso, per poter praticare con un minimo di speranza lo spinning medio inshore, puntando alle classiche prede del nostro sottocosta, almeno una delle condizioni favorevoli la dobbiamo trovare, altrimenti rischiamo il classico e sonoro cappotto!

Quindi, il meteo dava cielo semi coperto, invece dopo l’alba c’era un bel sole, meno uno, il cielo coperto è preferibile… insieme ad una bassa pressione, ci rimaneva il moto ondoso, bene quello anche se non forte, c’era!

Articoli correlati

Perfetto, infatti appena arrivato sullo spot prescelto, non a caso, ma valutando il giorno prima l’esposizione di quella spiaggia in base al vento previsto, trovo la condizione che più o meno mi aspettavo!

mare da spinning ed attacco serra in topwater
mare da spinning ed attacco serra in topwater

Spinning medio inshore, quale esca lancio per prima?

Quando trovo lo spot con un moto ondoso abbastanza consistente ed il mare sufficientemente torbido, il primo artificiale che mi viene in mente di lanciare è quasi sempre un jerk, a galla all’alba si vede poco, quindi meglio andare avanti con altri sensi!

Tocca per primo ad uno dei miei artificiali longjerk preferiti, il maxrap 150 di colore bianco con striscia rossa sui fianchi, molto visibile, molto attaccato… infatti mi regalerà il primo strike, dopo pochi lanci, l’aluzzo che stava li forse per caso…

maxrap 150 con la prima cattura un aluzzo
maxrap 150 con la prima cattura un aluzzo

Segnali importanti nello spinning medio inshore

Mentre pescavo sempre con un maxrap ma di colore naturale, ricevo un secondo attacco in volata, avevo visto il pesce sfrecciare nell’onda ed andare all’attacco, come un lampo, così come si è slamato… come un lampo!

Questo secondo attacco mi dava certezza che lo spot era attivo, e lo sarebbe stato ancora, perchè fatto giorno mi accorgo di un bel mare torbido e color verde, na bellezza!

Oltre a questo il “segnale” più evidente, come vedrete dal video, è stato un signore che pescava con il barchino, ed appena poggiava i primi artificiali in acqua, serrotti assatanati attaccavano senza alcun ritegno i piccoli raglow che gli venivano presentati.

Questo si che è un segnale! C’è un banco di serra sotto i piedi, nell’onda, numeroso, incazzato e disposto ad attaccare, bene, si va di needle!

Perchè ho scelto il needle?

I motivi sono fondamentalmente due, il primo è che volevo fare delle catture a galla, il secondo è che sto provando un piccolo needle, che come vedrete nel video, è molto, molto conteso dai serra!

Nel video vi mostro la misura dei serra, ne vedrete uno prima che lo catturi io, la taglia è piccola, quindi serve un’esca abbastanza appetibile e piccola da mettergli sotto il naso, questo needle piccolo e dal movimento compulsivo, ve lo descriverò nel prossimo “provati per voi”!

Via al rodeo con i serra a spinning inshore

I serrotti iniziano ad attaccare in maniera compulsiva il piccolo needle, ma non riescono quasi mai a centrarlo, anzi una volta ci sono anche riusciti, ma si slameranno clamorosamente, va bene, mi sto divertendo…

Dopo il 5…il 6… inizia a subentrare l’ansia da prestazione, devo catturarne almeno uno… “si non posso non catturarne”, sono in trance agonistica.

Praticamente inizio a pensare solo alla cattura… non a come farla o a cosa fare, questo, credo sia uno dei più grandi errori che si possano fare quando ci troviamo in queste situazioni (qualcosa di simile l’avete già vista in questo video).

La catture e come ci sono arrivato

Per fortuna, dopo un pò, si tira un sospiro e si rimettono in ordine le idee… cosa sto sbagliando? La domanda arriva ancora in tempo, la risposta è semplice, mangiano sul piccolo, con il barchino ne escono 3 o 4 alla volta sui raglow… ma mettiamo una gomma!

Naturalmente la scelta ricade sulla mia gomma preferita, il black minnow, il colore come quello dei raglow, bianco, la misura come quella dei raglow un 70 con testina da 10… sono sicuro che lo attaccheranno, ma sono altrettanto sicuro che lo distruggeranno!

Infatti… dopo tre lanci spiaggio un serrotto, i disgraziati mangiano davvero male, si slama anche questo a riva… subito dopo aver distrutto il primo black minnow, insisto con altre due gomme, ricevo nuovamente un attacco sul black color kaki, ma smetto prima di farmene distruggere altri 4 o 5 come l’ultima volta.

Il serra mentre se la svigna…

Meglio esche rigide in questi casi!

Si, meglio ritornare alle esche rigide, rimonto il needle, altri inseguimenti ed attacchi a vuoto, cambio con il LONGJERK hunthouse sandeel minnow da 140 millimetri, altro attacco e conseguente slamata… provo anche con un jig, stesso film!

Si è stato meglio cambiare con le esche rigide, anche se, da questa battuta di spinning medio inshore in poi, nella mia cassetta delle gomme che stanno più o meno a galla, non mancheranno di certo.

In conclusione

Più volte vi parlo di quellio che mi sembrano errori, ogni volta che me ne rendo conto, cerco di porvi rimedio, non tanto al cambio esche, come in questo caso, quello era più una voglia di catturare in top water.

Invece il fatto di non avere con me delle gomme poco costose, tipo queste “Softlure da aliexpress” da poter sfoderare nel momento del bisogno, è stato un errore ed un limite, avrei sicuramente avuto più strike utilizzando uno una gomma shad poco piombata, ora sarà nella mia cassetta!

“Alcuni link utilizzati sono link di affiliazione. Acquistando tramite i link potrei ricevere una commissione sulla vendita. Questo non influisce sul prezzo del prodotto che acquisti.”

Attrezzi utilizzati in questa battuta

ALUZZO e rodeo con i SERRA! Banco di serra ASSATANATI ED ESPLOSIONI A GALLA. - clipangler
Watch this video on YouTube.

Articoli correlati

Back to top button