fbpx
reportSPINNING

BARRACUDA all’alba e SERRA in mangianza – di corsa sul black minnow

Ogni tanto bisogna correre e se non lo fai ti perdi l’unica occasione della mattinata di prendere un serra (quasi l’unica), anche perché fra poco devi andare via ed hai preso solo un barracuda!

Corri, hai ancora l’esca in mare, corri e raccogli velocemente, cercando di arrivare nel punto migliore per lanciare, la mangianza è li ma potrebbe scomparire, così com’è apparsa velocemente e tu devi essere più veloce!

Questa volta ci riesco, sono abbastanza veloce ed anche fortunato, ho l’esca che i predatori, serra, in questo caso stanno sbranando, sono delle alici che sembrano un black minnow da 90 (forse è il contrario ma vabbè).

Lancio preciso, 1…2…3 attacchi STRIKE! UN VIDEO BREVE MA INTENSO NELLA PARTE FINALE. Cerco di raccontarvi quello che mi emoziona, questa cattura mi ha emozionato!

Quello che avete letto sopra è quanto ho scritto nella descrizione che trovate nel video, mi sentivo davvero così, emozionato!

uN video che dai commenti e dal numero si visualizzazioni, mi sembra, abbia suscitato belle emozioni anche a chi lo ha visto, in questo articolo voglio approfondire alcuni aspetti tecnici e darvi qualche dritta su queste “benedette mangianze”!

Articoli correlati

Una pescata, quasi sporadica

Chi mi segue sa cos’è per me la pescata sporadica, quella che organizzi incastrandola fra un impegno ed una commissione, o prima o dopo il lavoro, questa era prima del lavoro, all’alba!

E’ sempre un pò difficile organizzarsi per riuscire a fare l’alba prima di andare a lavorare, ma ci sono dei giorni che bisogna fare lo sforzo, perchè qualcosa… ci dice che può essere il giorno giusto, ecco questo era uno di quei giorni!

Lo spot, sulla strada, cosa essenziale!

Per riuscire a far combaciare le cose bisogna essere davvero super preparati, attrezzi già pronti, macchina carica dalla sera prima e decisione preventiva su dove andare.

Altra cosa essenziale, la scelta dello spot, possibilmente vicino a dove si deve arrivare per lavoro o almeno sulla strada, essenziale!

Leggi anche: La pescata Sporadica

Lo spot quindi qualcosa di facilmente accessibile, non troppo lontano da dove lasciamo la macchina, possibilmente non troppo difficoltoso da affrontare… e si, è proprio complicato!

Ma si sa, a noi spinner le cose facili non ci piacciono, bisogna rischiare, (nei limiti del possibile)!

Andiamo a spinning!

Fatte le doverese premesse, quindi i preparativi, scelta spot etc, siamo belli gasati, la mattina seguente, si parte moooolto presto, canna in macchina già pronta, attrezzi, ed anche sopra-vestiti!

Si avete letto bene, sopra-vestiti qualcosa che ci protegga da spruzzi, sabbia, e si spera pesci scivolosi e pronti a renderci inappetibili e nauseabondi ai più!

Conviene avere dietro un bel waders traspirante, da mettere sopra i normali pantaloni o almeno degli scarponcini water-proof (stivali? anche!), una bella giacca impermeabile (siamo in inverno primavera estate serve lo stesso vestiario ma leggero), cappellino e via.

Siamo sullo spot ed ora iniziamo a pescare, ed io vi racconto comìè andata questa battuta a spinning!

Alba con il barracuda

Appena arrivato inizio a darmi da fare già alle primissime luci del mattino (ancora non si vede niente in realtà), inizia ad arrivare qualche segnale, bottarelle, spostamenti strani dell’esca… ci sono i barra!

Infatti il primo non tarda ad arrivare, purtroppo abbastanza piccolo, ma a noi interessa catturare, andare a pesca, si spera nel pesce grosso, ma se arriva un pesce sono già felice.

Il primo è andato, ne arriveranno altri! Macchè, niente da fare, fa giorno e sembrano spariti. Sono spariti!

barracuda a spinning su Duo Tide minnow 125
barracuda a spinning su Duo Tide minnow 125

Il serra con la gomma di corsa!

La corsa, c’è stata, nel vero senso della parola!

Il video infatti parte proprio con questa, che poi successivamente vedrete dall’inizio alla fine, o avete già visto?

Ma la corsa è anche contro il tempo, devo andarmene, siamo ad un solo barracuda, sto già pensando di accontentarmi e ritenermi soddisfatto, ma ancora c’è qualche possibilità!

Già qualche movimento si era visto, ma niente di serio, però si capisce che forse qualcosa possa ancora succedere.

Ed infatti, succede! Tutto ad un tratto mentre sto recuperando un black minnow con il classico movimento twitching, vedo con la coda dell’occhio una grossa mangianza di serra alla mia destra, tanti serra, tantissimi e vicini, ma non abbastanza!

Si inizia a correre e recuperare nello stesso momento, questa operazione spesso da risultati pessimi, il recupero infatti fatto in questo modo di solito causa brutte sorprese, con nodi ed altri problemi simili.

Questa volta no, corro e recupero, riesco ad arrivare a distanza utile di tiro, ho un black minnow innescato misura 2 con testina da 10 grammi, ci sono, lancio, riesco anche a centrare il lancio, poco oltre la grossa mangianza, bene!

Inizio a recuperare a canna alta, so che se passo con il black troppo velocemente otterrò solo una coda mozzata, sono a velocità media, il mulo permetto di farlo molto facilmente, arriva la prima bottarella, poi una seconda ed alla terza STRIKE!

Ci siamo, il pesce è in canna, si difende bene, non è il solito piccoletto, ma la mia NRX 843 resiste bene all’urto, la frizione canta un pò, ma dopo qualche secondo il serra è spiaggiato, bellissimo!

La pescata sporadica ancora una volta regala belle emozioni, ancora una volta, anche se con la coda mozzata, il black minnow mi porta un bel pesce a riva, bello, bellissimo, ma… devo andarmene! Il dovere chiama.

serra a spinning su black minnow 90 e testina da 10 grammi
serra a spinning su black minnow 90 e testina da 10 grammi

In conclusione, di corsa!

Non succede spesso, ma quando succede è bello riuscire a cavare una battuta di spinning da situazioni che richiedono velocità e molta attenzione e concentrazione.

Sono convinto che lo spinning sia una delle pochissime tecniche che permette di fare una cosa del genere, lo spiego bene nell’articolo “la pescata sporadica“, troppo ganzo! La pescata mica l’articolo!

Ok vi ho raccontato questa avventura, che come di consueto potrete rivivere guardando il video sul mio canale YouTube che allego qui in basso all’articolo, vi lascio con i dettagli dell’attrezzatura e delle esche utilizzate, alla prossima!

Attrezzatura utilizzata

ATTREZZATURE UTILIZZATE IN QUESTA BATTUTA.

Artificiali che hanno catturato

“Alcuni link utilizzati sono link di affiliazione. Acquistando tramite i link potrei ricevere una commissione sulla vendita. Questo non influisce sul prezzo del prodotto che acquisti.”

Prede

  • Barracuda Mediterraneo – Sphyraena viridensis
  • Pesce serra – Pomatomus saltatrix

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social ed il video dove questo racconto lo potrete vivere con i vostri occhi, spero vi piaccia, se così fosse vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo. Mentre per ricevere le notifiche su nuovi articoli, tutorial, report e progetti di questo blog, vi basterà iscrivervi alla newsletter!

BARRACUDA all'alba e SERRA in mangianza - di corsa sul black minnow - clipangler
Watch this video on YouTube.
BARRACUDA all’alba e SERRA in mangianza – di corsa sul black minnow

Articoli correlati

Controlla anche
Close
Back to top button