fbpx
FreshwaterLight spinningreport

Mashup mare & monti

Avevo voglia da un po’ di tempo di “mischiare le carte” fare un mashup! In fondo lo spinning, sembrerebbe avere le sue origini in acqua dolce ed effettivamente guardando il video, non solo voi ma anche io che l’ho fatto, trovo parecchie similitudini (e molte differenze), andiamo a vedere cosa succede alternando le inquadrature e passando dal saltwater al freshwater spinning quindi mare & monti!

Mare o Monti? domanda atavica per chi deve scegliere dove passare qualche giorno di ferie o un fine settimana, un pescatore risponderebbe entrambe… basta che in montagna si va vicino un lago… un fiume, insomma dove c’è acqua e qualche forma di pinnuto!

Questa scelta nella mia Regione per fortuna è fattibile, l’estate si può tranquillamente passare dal mare alla montagna (con dei giganteschi laghi artificiali), in poche ore e molto facilmente.

Questo permette di affrontare entrambe le situazioni e provare a pescare in entrambi gli ambienti, salato e dolce.

La tecnica da utilizzare mare & monti

Naturalmente non esiste un caso unico, ci mancherebbe, ma in questo caso, è possibile utilizzare la stessa tecnica, ovvero il light spinning, sia al mare che in montagna.

Questo è possibile per due ragioni principali, la pesca in amre nel periodo estivo può tranquillamente essere mirata, in spot specifici, ai piccoli e piccolissimi predatori del sotto costa, quindi, con la stessa attrezzatura posso insidiare i più “facili” e meno combattivi persici dei nostri laghi silani

Credo ci siano molti posti in itali dove questo mashup sia possibile, anche se in diversi periodi dell’anno magari, se volete lasciate un commento in merito, mi piacerebbe sapere se quello che riesco a fare io è alla vostra portata, per lasciare il commento cliccate qui

Partiamo dal mare

In mare ormai vi ho abituati a delle battute a spinning leggero ed ultra leggero, anche in condizioni più da spinning.

CANNA IN PIEGA SU PESCE SERRA
CANNA IN PIEGA SU PESCE SERRA

Vuoi perchè ultimamente (purtroppo) è diventato più difficile trovare pesce di taglia, ma anche perchè in determinati periodi dell’anno le taglie per cause del tutto naturali sono quelle di media e piccola taglia, specialmente nel periodo estivo.

Questa specifica battuta di spinning effettuata nell’ultimo periodo di settembre, vede finalmente un mare in scaduta appena iniziata, mi mancava, e successivamente in scaduta avanzata con acqua cristallina.

In entrambe le situazioni la tecnica del light spinning mi viene in soccorso, perchè ancora, mangiano sul piccolo, come sta accadendo da parecchi mesi.

Le esche per convince i serra mare

La scelta è davvero ampia, mini jerk, mini wtd, mini needle, ma ultimamente il più capace di darmi soddisfazioni è il jig, anche piccolo e piccolissimo!

In questa battuta di spinning light al mare funzionano in maniera egregia gli stra-provati jig della savage gear, nella versione da 10 grammi, lanciabili e con un ottimo nuoto, sia nel twitching che nel recupero lineare.

Il piccolo jig della savage gear con recuperi anche allegri e jerkati quasi a galla catturano e resistono bene alle “dentate” dei saltatrix, eccellente!

PESCE SERRA CATTURATO CON MICRO JIG 10 GRAMMI SAVAGE GEAR
PESCE SERRA CATTURATO CON MICRO JIG 10 GRAMMI SAVAGE GEAR

Vi lascio un link per vederli, magari danno soddisfazione anche a voi, io li uso sia nella versione da 5 grammi che da 10 grammi, entrambi andati più volte a segno in questo ultimo periodo, dove ricordo, mangiano sul piccolo!

Andiamo in montagna

LAGO IN SILA
LAGO IN SILA

Cambia lo scenario, ma non cambiano gli attrezzi!

Per pescare in montagna, al lago, ricercando i persici reali, utilizzo le stesse identiche attrezzature che utilizzo in mare, ma con esche diverse, alcune, più gomme oltre al solito black minnow e jig più cicciotti ad esempio i leppa della seaspin, come vedrete dal video.

Al lago posso permettermi anche di esagerare col peso ed andare un pò fuori misura rispetto al range della zodias 2020 che sto assiduamente utilizzando (trovate qui il close-up), non c’è corrente, difficilmente trovo onde e risacca… e nemmeno il vento in estate è un problema, anzi… fa un caldo!

Questo lo scenario tecnico, non dimenticando lo splendido ed a volte distraente scenario naturalistico, veramente suggestivo ed eccezionale, che invito a vivere e rispettare!

A proposito di rispetto, per pescare in acque interne serve una licenza di pesca! In questo articolo, che vi linko qui, spiego come ottenerla e quali passaggi vanno fatti, dategli uno sguardo, e mi raccomando C&R!

le esche per convincere i persici montagna

Per convincere i persici servono poche semplici regole, non sono difficili se in attività e con qualche utile accorgimento faremo parecchi strike!

Le esche più “gettonate” sono jig e gomme, quindi esche poco voluminose e che ben si adattano alla pesca a spinning leggera.

Anche se a volte, come dicevo prima, qualcosa di più cicciotto serve, perchè magari bisogna lanciare più lontano, solo per questo, quindi qualcosa sui 18 o 20 grammi, anche se fuori range e da lanciare appoggiato ( ma la zodias vi assicuro non si accorge di niente) può essere utile!

PERSICO REALE CATTURATO CON SEASPIN LEPPA 22
PERSICO REALE CATTURATO CON SEASPIN LEPPA 22

Ad esempio in questa battuta per sbloccare la situazione è stato utilissimo il leppa da ben 22 grammi!

Il colore di solito è bene che sia bello acceso, come in questo caso, un bel fucsia, dava parecchio nell’occhio effettivamente, ma la cosa importante è che lo hanno visto per bene i persici.

Altre esche utili allo scopo sono sicuramente le gomme, le abbiamo viste in azione decine di volte e sempre tante soddisfazioni hanno dato, non solo i classici black minnow, che anche in questo caso hanno fatto il loro sporco lavoro, nella classica versione kaki misura 90.

Mashup mare & monti nel complesso

Il video che vedrete alla fine dell’articolo, se già non lo avete visto, cerca di raccontare proprio queste similitudini, la pesca a spinning permette di avere situazioni ed ambienti molto diversi, ma che possono essere affrontati con lo stesso spirito, tecnica e risultato, le catture!

Vediamo un pò quali similitudini trovo nei due diversi ambienti e quali accorgimenti e differenze ci sono sono da mettere in atto e valutare per ottenere il risultato.

Partiamo dalle… differenze

Per prima cosa valutiamo le differenze, tante, sicuramente la prima che salta all’occhio (ed anche ad altri sensi) è quella relativa alle condizinoi meteo, come vedrete in mare serve avere qualche aiutino, scaduta o qualcosa di simile, magari una bella risacca.

In lago questa cosa non sembra essere per niente necessaria, anzi, più stiamo calmi e meglio sembra andare, almeno dalle mie esperienze e pescando a persici (ho anche il video di una trota che non ho mai pubblicato, ma prima o poi…).

QUalcuno di voi potrà obiettare, ” si ma anche la calma è una condizione (ad esempio le seppie a mare bisogna pescarle a mare calmo e poca corrente), vero dirò io, ma questo fa parte proprio delle differenze!

Altra grossissima differenza è la forza dei predatori e la loro dimensione, nel caso dei persici la forza c’è, ma non desta particolari preoccupazioni, in mare, oltre ad essere sicuramnte più forti i predatori, a volte sono anche molto grossi, quindi è vero possiamo utilizzare la stessa attrezzatura nei due ambienti, ma sicuramente rischieremo di più al mare e pochissimo al lago!

Ed ora vediamo le similitudini

Ci sono almeno due cose molto simili nella pesca di questi due predatori, una sicuramente è la voracità, infatti sia i serra che i persici se sono in attività non avranno grandi problemi ad attaccare quasi qualsiasi cosa che gli lanciamo (non credo però che vadano ad attaccare un needle…), ma siccome mangiano sul piccolo entrambi, abbiamo un enorme vantaggio.

Qual è questo enorme vantaggio? Nient’altro che quello di poter pescare utilizzando quasi gli stessi recuperi con le esche simili, quindi essere già pronti e non dover imparare, quasi, niente di nuovo.

Questa cosa mi ha aiutato tantissimo, qualche anno fa, quando ho iniziato a pescare i persici, già alla prima battuta infatti sono riuscito a fare strike pescando in modo molto simile, con i jig, di quanto facevo in mare.

Non mi soffermo ad indicare altre differenze e similitudini, magari ditemi voi quello che trovate simile o profondamente differenze nei commenti.

In conclusione

Spero di aver dato qualche info utile a chi vuole provare in uno dei due ambienti, magari provenendo dal salato come nel mio caso, oppure, dal dolce al salato, passaggio che in molti hanno fatto con grandi risultati!

Non ho mai la presunzione di dare risposte o soluzioni a domande a volte anche abbastanze complicate, ma come spesso faccio, ad esempio in questo articolo, vi racconto la mia esperienza perchè magari potrà esservi d’aiuto!

Attrezzatura utilizzata

Esche catturanti

Persici

Serra

“Alcuni link utilizzati sono link di affiliazione. Acquistando tramite i link potrei ricevere una commissione sulla vendita. Questo non influisce sul prezzo del prodotto che acquisti.”

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social ed il video dove questo racconto lo potrete vivere con i vostri occhi, spero vi piaccia, se così fosse vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo. Mentre per ricevere le notifiche su nuovi articoli, tutorial, report e progetti di questo blog, vi basterà iscrivervi alla newsletter!

Mare & monti MASHUP LIGHT SPINNING SERRA & PERSICO con gomme e JIG! - clipangler
Watch this video on YouTube.
VIDEO MASHUP LIGHT SPINNING MARE & MONTI

Articoli correlati

0 0 vote
Vota questo articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Back to top button