fbpx

SPINNING

Cercavo barra trovo cernie!


cernia a spinning

Spinning medio con mare calmo

Il tempo a disposizione per andare a pesca non è sempre molto, ma la passione spesso conduce a soddisfare le proprie voglie… E così rientrando dal lavoro, un paio di scarpe nel cofano e l’attrezzatura, in questo lo spinning aiuta parecchio, ed esce fuori una bella pescata sporadica anche se cercavo barra trovo cernie va benissimo!

cernia anche detta "dotto"
piccola cernia catturata a spinning dalla riva

Lo spot

Sulla stra del ritorno costeggia il nostro splendido mar jonio e non è difficile svoltare e recarsi su uno spot già frequentato. La scelta ricade su una spiaggia con foce, che nei periodi estivi non scorre le nostre fumare funzionano così. Mi era arrivato all’orecchio che in quello spot stava uscendo qualche barracuda, così decido di farmi due lanci e provare.

Le Esche ed il recupero

Non ho dietro l’attrezzatura leggera, quindi più che scegliere devo adattarmi anche se il mare calmo richiederebbe l’utilizzo di esche leggere. Nella borsa ho Long jerk ed esche grosse (proverò per primo il narak per controllare non ci siano serra in agguato) e la canna è quella dello spinning medio, come organizzo questa borsa lo trovate qui. Cambio spesso artificiale provando vari tipi di recupero, prediligendo i recuperi lenti con stop&go specifici per i barra, nel video vedrete bene questa cosa, questo tipo di recupero, anche più lento e con lunghe pause sembra essere particolarmente gradito dalle cerniotte costiere.

ESCHE UTILIZZATE:

Nessun segnale

La battuta inizia già in tarda serata e l’oscurità sta per prendere il sopravvento, ma è estate e le serate durano abbastanza da permettere un lungo “cambio di luce” così continuo a spinnare mentre prendo la via del ritorno senza ricevere nessun segnale importante, la presenza dei barra non si manifesta!

La botta in canna barra? No Cernia!

Ad ogni modo, anche se non si vede e sente niente, si continua a lanciare mentre si va verso l’auto. Spesso questo insistere da i risultati… Ed infatti arriva la prima botta in canna! Il primo pensiero va al barra, ma capisco immediatamente che non è un barra, aggalla quasi subito è una bella cernia! La spiaggio una bella foto la slamo e ritorna in mare. Riprendo a lanciare e prima di arrivare alla macchina SBAAAAM, altra botta in canna ed altra cernia, anche questa spiaggiata, fotografata, slamata e rilasciata.

cernia bruna catturata da riva a spinning
cernia bruna catturata da riva a spinning utilizzando come artificiale lo shoreline shiner 140

Nella foto: cernia bruna catturata con daiwa shoreline shiner 140 

dotto o cernia catturato da riva a spinning
dotto o cernia catturato da riva a spinning utilizzando un daiwa shoreline shiner 140

Attrezzature utilizzate

In conclusione

Vale sempre la pena se il tempo lo permette (sia meteo che orario) di farsi i famosi “due lanci” ne può uscire una bella battuta di pesca a spinning. Per questo motivo oltre a dirvi come la penso sulla “pescata sporadica” presto preparerò un articolo completo ed un video sul canale per l’organizzazione on-the-road dell’attrezzatura, per avere sempre un’occasione! Spero vi sia piaciuto il video invitandovi ad iscrivervi al canale e continuare a seguire questo blog, non dimenticate i miei social trovate i link in questa pagina, date uno sguardo agli altri articoli del blog, trovate molti consigli report e prove, alla prossima!

 

“I link utilizzati sono link di affiliazione. Acquistando tramite i link potrei ricevere una commissione sulla vendita. Questo non influisce sul prezzo del prodotto che acquisti.”

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,




Dimmi cosa ne pensi, lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: