fbpx
Light spinning

LIGHT SPINNING – dentice, VOLPE, spigola!

Questa battuta di light spinning era dichiarata dall’inizio alla ricerca di piccoli dentici, uno è arrivato, ma non ci aspettavamo le altre “gradite” prede! Vediamo insieme com’è andata questa pescata quasi sporadica!

La programmazione c’era stata, quindi posso dire che questa era una mezza pescata sporadica, in quanto non proprio improvvisata, ma diventa sporadica perché fatta prima di una lunga (ed estenuante!) giornata di lavoro, quindi sveglia all’alba si pesca fino una certa e poi via al lavoro! Si ma prima cos’è successo? Vediamolo insieme!

La scelta dello spot

Lo spot deve essere vicino alla strada del rientro, ma anche uno spot valido che deve dare qualche possibilità, siamo alla ricerca dei denticiotti pescati di fino a light spinning, servono rocce, pietre, per trovarli bisogna fare CHILOMETRI!

Facciamo i chilometri ed arriviamo nel punto prescelto, ad inizio pescata un fondale meno roccioso e più profondo, per poi dirigerci spediti verso il nostro HOT-SPOT dedicando la battuta interamente alla ricerca dei pesci di fondale. anche se il fondale non è tanto.

Come vedrete dal video si rischia spesso l’incaglio, il fondale è basso e roccioso, ma con un pò di attenzione si riesce a pescare agevolmente riducendo i rischi al minimo.

Le condizioni meteo

Dalla nostra parte ci sono le condizioni meteo, infatti nonostante il forte vento dei giorni scorsi, questo spot e la sua esposizione non risentono delle forti raffiche di ponente, anche se poi arriva in tarda mattinata, ma non stavano già andando via.

QUindi quasi assenza di vento, mare calmo, cielo terso con qualche nuvola, insomma le condizioni ideali per la ricerca dei denticiotti, siamo li apposta!

Impostazione della battuta

L’impostazione non può che essere leggera, viste le condizioni e gli ostacoli da superare, sarebbe assurdo provare con grosse esche o anche solo lanciare un jerk palettato, significherebbe sacrificarlo quasi al 100%.

Quindi, esche leggere, recuperate senza troppe fermate, possibilmente con la canna laterale e non troppo bassa, in maniera tale da farle scivolare fra le rocce e gli anfratti del fondale, alla ricerca dei pesci che tendono i loro agguati infrattati dietro di esse.

Le esche utilizzate

Le esche utilizzate sono state principalmente due, il black minnow da 70 e da 90 montato con le classiche testine offshore ed il gravity pencil esca spettacolare alla quale dedicherò un articolo ed un video della rubrica “provati per voi“.

Il black minnow ormai lo conoscete bene se seguite questo blog ed il mio canale youtube, come sentirete nella parte finale del video consideriamo ormai questa esca indispensabile per l’utilizzo nelle tecniche leggere, con un po’ di accortezza riusciremo a pescarci in diverse situazioni e diversi ambienti, ed è praticamente gradita ad ogni predatore presente sulle nostre coste.

Leggi anche – FIIISH LA GOMMA!

Il gravity pencil invece ancora non è stato trattato a dovere, ma come già detto presto ve ne farò una descrizione dettagliata, almeno della misura che sto utilizzando di più, ovvero la 50mm da 8 grammi!

Le Prede – DENTICE, VOLPE, SPIGOLA…

Il dentice e va bhe… la spigola già con il meteo estivo e l’acqua limpida era difficile, ma la volpe? SI è venuta a farci visita anche una simpatica volpe, che non sembrava per niente impaurita dalla nostra presenza e si è anche lasciata fare un breve video prima di dileguarsi, forse era preoccupata dalla nostra presenza nel SUO SPOT!

dentice light spinning black minnow
dentice light spinning black minnow

Il dentice era la preda per la quale abbiamo fatto alba e ci siamo spostati di parecchi chilometri rispetto agli spot che frequentiamo di solito, siamo andati insieme con donato, il creatore del logo clipangler e satanasso, date uno sguardo al suo profilo instagram! @donatoeffe

Per catturare il dentice ho utilizzato due esche principalmente, il black minnow da 70 ed il gravity pencil della savage gear, il risultato è stato ottenuto grazie al black minnow, ma anche sul gravity ho avuto una bella botta!

La volpe secondo me era interessata solo a qualche “lascito”, oppure era venuta a controllare che non gli rovinassimo lo SPOT! Simpatica.

La spigola invece era completamente inaspettata, ma sempre graditissima, all’inizio credevo si trattasse di una vorace cerniotta, sembrava anche essersi intanata, ma effettivamente credo si trattasse di semplice incaglio momentaneo.

spigola light spinning
spigola light spinning

Tutte le prede sono state rilasciate, così come dovrebbe essere per queste dimensioni, nel video scherziamo dicendo che tratteniamo la spigola o che la diamo alla volpe, sarcasticamente, ma sappiamo che qualcuno le trattiene, invitiamo a non farlo è davvero un peccato!

In conclusione

Ci tenevo a fare il report di questa battuta a light spinning, perchè è una delle prima che ho immaginato e quindi preparato, anche se leggermente sporadica, impostandola proprio a light spinning.

Le precedenti battute erano miste e indecise, fra spinning medio e light spinning, nel prossimo video ed articolo, vedremo proprio il passaggio dallo spinning medio al light spinning, sicuramente come prede insidiabili e condizioni meteo, alla prossima!

Attrezzatura Utilizzatta

Esche utilizzate

Non mi resta che lasciarvi come al solito i link ai miei social ed il video dove questo racconto lo potrete vivere con i vostri occhi, spero vi piaccia, se così fosse vi invito a mettere un like ed iscrivervi al canale YouTube ClipAnger, seguitemi su Facebook, instagram, twitter e pinterest, li aggiorno quotidianamente. Vi informo che ho anche aperto la sezione commenti, per gli articoli, quindi potrete dire la vostra anche qui, sotto questo articolo. Mentre per ricevere le notifiche su nuovi articoli, tutorial, report e progetti di questo blog, vi basterà iscrivervi alla newsletter!

LIGHT SPINNING - dentice, VOLPE, spigola! Black minnow super star! clipangler
Watch this video on YouTube.

Articoli correlati

Controlla anche
Close
Back to top button